UCCIDIAMO IL CHIARO DI LUNA! #34
Somministrazione di musica e appunti sparsi.
“Siamo circondati da cose abbandonate, paesaggi senza alberi, davanti a noi ci sono le case di coloro che ci stanno sostituendo. Non abbiamo più identità. Siamo simili a dei robot. […] Stanno spegnendo la nostra voce. Se questo trasmettitore tacerà per sempre, il nostro intelletto sarà spietatamente martellato dalle loro violente scosse.” (“Essi Vivono” – 1988)