Nato a Cavalletto d’Ocre (AQ), di professione operaio, Idolo Natale Palesse (detto Italo) si era arruolato volontario nella Repubblica Sociale Italiana dopo l’8 settembre, venendo impiegato in missioni dietro le linee nemiche. Catturato dagli anglo-americani, il 30 aprile 1944 fu fucilato poco più che ventenne a Sant’Angelo in Formis, insieme ad altri tre commilitoni. In questa puntata di RadioAvamposto racconteremo la sua storia e, in particolare, la sua fine eroica.