In questa puntata proseguiamo a trattare i massimi autori britannici dell’era moderna: dopo Charles Dickens, Rudyard Kipling; inquadrandolo nel periodo storico di attività, parlando delle sua visione del mondo, delle sue opere più conosciute e del perché sia uno dei bersagli preferiti della cosiddetta “cancel culture” o per meglio dire del razzismo anti-bianco.